© Potenza V3
Foto royalty-free

Avviso legale

Relè sul Castello dell’Acqua

Nel caso di antenne collocate su torri d’acqua, l’impatto vibratorio è stato misurato a tre diversi livelli al fine di verificarne l’uniformità:

Anche in questo caso sembra che si instauri un fenomeno ondoso, la radiazione, apparentemente sfumato a seconda dell’altezza a cui ci si trova su questo supporto. Più siamo alti, meno percepibile è la velocità di vibrazione se dobbiamo credere alle letture della velocità delle antenne rispetto alle velocità dell’acqua stessa. Quindi una misura della velocità vibratoria dell’acqua mostra che essa stessa perde questa influenza riducente in energia mentre si allontana dall’antenna, trovando un livello più normale circolante nei canali di città. Possiamo anche qui, osservando le cifre del tasso medio di vibrazione, chiederci se l’elemento acqua non sia un attenuatore degli effetti negativi delle antenne. L’acqua che culturalmente sin dalla notte dei tempi è stata simbolo di vita e di purificazione… porterebbe qui una sfumatura interessante per i nostri spazi abitativi e per la nostra salute.